Respirare troppa polvere può essere pericoloso?

Quando si parla di polvere ci si immerge in un mondo molto ampio. Esistono diversi tipi di polvere: quella di casa, che si accumula sotto ai mobili, la polvere proveniente da sostanze tossiche come l’amianto o il piombo, le polveri sottili dovute allo smog e così via. Nella maggior parte dei casi ci preoccupiamo soltanto delle sostanze nocive che troviamo all’esterno… ma quelle accumulate in casa? Respirare troppa polvere può essere pericoloso? 

Un nemico silenzioso

Ebbene si, respirare troppa polvere può essere pericoloso. Chi è esposto all’inalazione di queste particelle, piccole ma nocive, deve trovare dei rimedi per preservare la propria salute. Le polveri nocive possono provocare gravi danni e lesioni ai polmoni e all’apparato respiratorio con conseguenze che vanno da semplici irritazioni a gravi malattie come il cancro. Anche la polvere di casa a lungo andare può avere conseguenze spiacevoli, è un rischio da non sottovalutare. Continuate a leggere, esamineremo più nel dettaglio quali sono le ripercussioni della polvere domestica sulla nostra salute.

Respirare troppa polvere in casa: le conseguenze

Sotto ai letti, sulla superficie dei vecchi mobili, sopra le mensole, negli angoli trascurati, dentro agli armadi, nei filtri di lavatrice e asciugatrice… sicuramente anche in casa vostra ci sono cumuli di polvere dimenticati da qualche parte! Se siete esperti dell’igiene, saprete che alcuni interventi di pulizia vanno eseguiti almeno una volta o due all’anno. I meno appassionati ritengono che sprecare energie per pulire a fondo la casa sia soltanto una perdita di tempo. Assolutamente no! 

La polvere in se può causare allergie e problemi respiratori per via degli acari che si annidano al suo interno, ma non si tratta solo di questo.

Una ricerca condotta nel 2016 dal National Resources Defense Council (NRDC) ha analizzato la composizione chimica della polvere presente nelle case americane. I risultati di questa indagine hanno segnalato che i mobili, gli elettrodomestici, i cosmetici e persino alcuni prodotti per la pulizia rilasciano delle sostanze chimiche che finiscono per accumularsi nella polvere domestica. Toccando le superfici impolverate rischiamo quindi di inalare una serie di sostanze tossiche o trasferirle sul cibo. Questo mix di particelle nocive presente nella polvere può provocare diversi problemi di salute e i soggetti più esposti sono, ovviamente, i bambini.

Altre ricerche condotte da vari istituti hanno confermato la presenza nella polvere di sostanze dannose per la salute. Quando la concentrazione è elevata ci sono grossi rischi: squilibri ormonali, infertilità, infezioni, patologie ai polmoni e, nei casi peggiori, cancro.

Piccoli accorgimenti utili

Ogni casalinga sa bene che la polvere è un nemico difficile da combattere, ma ci sono piccoli e semplici accorgimenti che possono aiutare. Il riscaldamento troppo alto e la presenza di animali domestici sono sicuramente due fattori che aumentano la quantità di polvere presente in casa. Abbassare leggermente la temperatura può essere utile, così come spazzolare e pulire spesso il proprio animale domestico. Aprire le finestre di frequente aiuta a purificare e cambiare l’aria, evitare la moquette è utile se già soffrite di allergie e utilizzare filtri per l’aria è sempre una buona idea. Controllate spesso che le prese d’aria siano pulite, eviterete che la polvere intrappolata al loro interno finisca in casa. Quando scegliete i prodotti per la pulizia, evitate quelli che contengono sostanze chimiche nocive, i prodotti naturali sono la scelta migliore. Un ultimo consiglio: vecchie tende e tappeti fatti con tessuto pesante attirano grandi quantità di polvere, preferite sempre i tessuti leggeri!

La pulizia prima di tutto

Un buon livello di pulizia aiuta a ridurre i grossi accumuli di polvere, le piccole azioni quotidiane fanno la differenza. Se proprio non potete fare a meno della moquette, pulitela regolarmente: anche se sembra pulita contiene enormi quantità di polvere. Passare una scopa a vapore qualche volta all’anno aiuta ad eliminare gli acari. La stessa regola vale anche per i tappeti. Passare l’aspirapolvere e pulire regolarmente i pavimenti è una buona prevenzione, così come spolverare i mobili. I panni in microfibra sono l’ideale per rimuovere la polvere. Riordinare sempre la casa è d’obbligo e non dimenticate di lavare regolarmente anche la biancheria dei vostri letti! 

Oltre a questi interventi di pulizia ordinaria, ci sono parti della casa che andrebbero pulite di tanto in tanto. Se volete assicurarvi che in casa vostra non resti alcuna traccia di polvere, date un’occhiata al nostro articolo con l’elenco dei principali interventi da eseguire almeno una volta all’anno: lo trovate cliccando qui.

Impresa Bibo: il tuo alleato per combattere la polvere

Chi non ha tempo da dedicare alla propria casa può rivolgersi a dei professionisti, clicca qui per scoprire tutti i vantaggi della pulizia professionale! Per garantire un servizio qualitativamente ai vertici di settore, i nostri soci titolari ed i dipendenti hanno partecipato e partecipano tuttora ai migliori corsi di specializzazione, garanzia di formazione e aggiornamento. Nel rispetto dell’ambiente utilizziamo solo prodotti certificati Ecolabel, il marchio di qualità ecologica dell’Unione europea che premia i prodotti e i servizi migliori dal punto di vista ambientale.

Noi di Impresa Bibo siamo professionisti del settore da anni ed effettuiamo servizi di prima pulizia, pulizia ordinaria e interventi di pulizia straordinaria. Lavoriamo su ambienti di qualsiasi dimensione, in qualsiasi settore.

Per un preventivo gratuito potete contattarci al numero 035 790023 oppure scriverci qui.

Ricordiamo che la nostra pagina Facebook viene costantemente aggiornata con tutti i nostri consigli per la pulizia: seguiteci!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *