PULIRE I TESSUTI

Come pulire i tessuti: tende, tappeti e divani

Nelle nostre case e nei luoghi che frequentiamo ogni giorno ci sono numerose tipologie di tessuti, quali tendaggi, tappeti e divani.

Tessuti complessi da pulire, perchè di grosse dimensioni e particolarmente delicati.

Riuscire ad igienizzarli a fondo, però, è indispensabile se si vuole vivere in un ambiente sano

L’operazione di pulizia non è banale. Va svolta con cura e utilizzando i giusti strumenti.

In questa news scopriremo come pulire i tessuti, quali tende, tappeti e divani.

Come pulire le tende

La risposta a questa questione non è univoca.

Ci sono tende di molti tessuti diversi, e ognuna di esse merita un trattamento specifico.

Ad esempio, ci sono tende in taffetà, seta o organza che sarebbe meglio non far entrare in contatto con l’acqua.

Questi tessuti sono particolarmente delicati, e necessitano di un lavaggio a secco.

Per tutto il resto, invece, si può effettuare un lavaggio, vediamo come pulire i tessuti delle tende.

Il lavaggio

Le tende, soprattutto quelle che vanno dai 2,60 ai 3 metri possono essere lavate nella vasca da bagno.

Basta immergerle nell’acqua fredda, o a temperatura ambiente e lasciarle a macerare insieme a del detersivo.

Se le tende sono di cotone bianco si può aggiungere anche un goccio di candeggina.

Il bicarbonato ha innumerevoli usi ed è conosciuto in particolare per il suo potere sbiancante, ottimo anche per pulire i tessuti. Può essere aggiunto all’acqua per avere un risultato ancora più splendente.

Dopo aver lasciato un’oretta a macero risciaquare abbondantemente con acqua fredda e stendere in posizione verticale, per limitare al minimo le pieghe.

L’asciugatura

Il metodo casalingo di asciugatura dei tendaggi è la stesura ai raggi solari

É anche vero che questa operazione non è sempre possibile, soprattutto di inverno, quando fa freddo.

In commercio esistono anche delle asciugatrici orizzontali, ovvero dotate di un bocchettone flessibile che emette un vapore molto caldo, in grado di asciugare velocemente la tenda e al tempo stesso stirarla.

Vanno usati tenendo il bocchettone in orizzontale, e partendo dall’alto verso il basso si scende, proseguendo con l’asciugatura del tendaggio.

Come pulire i tappeti

Colorati, persiani, orientali, di spugna, di canapa, di pelo..

Come per le tende esistono anche numerose tipologie di tappeti, usati sin dai tempi antichi come arredo o come accessorio per evitare di sporcare.

I tappeti danno un tono caldo ai luogo nel quale si trovano, ma la loro bellezza va preservata.

La regola numero 1 per una buona pulizia di un tappeto è partire dalla rimozione della polvere.

I tappeti attirano molto polvere, peli e capelli, quindi è bene passarli con un aspirapolvere almeno due volte a settimana.

Pulire i tappeti fai da te

Per chi vuole pulire i tappeti in autonomia esiste un metodo di pulizia tramite l’uso del borace, un cristallo biancastro con proprietà antisettiche che si scioglie a contatto con l’acqua.

Per pulire i tappeto basta unire in una terrina un po’ di borace, un bicchiere di bicarbonato e mezzo bicchiere di amido di mais, e 8 gocce di olio essenziale profumato.

Tutti questi ingredienti devono essere amalgamati e poi stesi uniformemente sul tappeto tramite l’aiuto di una spatolina.

Attendere qualche ora e poi dare una passata di aspirapolvere per rimuovere i residui.

Le moquette non sono altro che un grande tappeto. Hai già letto la news che parla di come pulire la moquette

Come pulire i divani di stoffa

I divani di stoffa tendono ad accumulare polvere con l’andare del tempo.

Quelli con il tessuto sfoderabile sono più semplici da rassettare, ma quelli non sfoderabili richiedono un diverso trattamento.

Come per i tappeti, anche il divano prima di essere lavato deve essere aspirato da polveri, residui di cibo e peli di animali.

Una volta che è stato ben spazzato si può iniziare con il trattamento.

Pulire i divani sfoderabili

Se il divano è sfoderabile i lembi di tessuto possono essere tranquillamente rimossi e lavati. Generalmente sulle fodere sono presenti delle etichette che indicano la modalità di lavaggio consentita (a mano o in lavatrice).

Ci sono poi tessuti particolari, come lane o camoscio, che richiedono invece un lavaggio più delicato, che è meglio lasciar fare ad un’impresa di pulizie professionale

Pulire i divani non sfoderabili

Pulire un divano non sfoderabile può risultare un’impresa. Ci sono tecniche e strumenti che possono venirci in aiuto.

É possibile ad esempio creare un composto a base di acqua, aceto e qualche goccia di eucalipto da strofinare con energicamente sul divano tramite aiutandosi con un panno umido.

L’aceto agirà sul tessuto rimuovendo lo sporco, e il profumo dell’olio coprirà il cattivo odore dell’aceto.

In caso di macchie ostinate, invece, è possibile usare del classico sapone di marsiglia.

Va strofinato e lasciato agire per circa mezz’ora e poi rimosso con un panno umido.

 

É primavera e pensi che sia arrivato il momento di dare una bella rassettata alle tue tende, ai tuoi tappeti o al tuo divano?

Chiedi a dei professionisti!

L’impresa di pulizie Bibo, di Calusco D’Adda (BG) è pronta a venire in tuo aiuto per far tornare a splendere i tuoi tessuti.

Avrai a tua completa disposizione un’impresa con esperienza ultra trentennale e del personale professionale e in regola, perfettamente in grado di rispondere alle tue esigenze.

Chiama lo 035 79 00 23 o scrivici qui.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *